Login

Chi è on.line

Abbiamo 626 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3276
Web Links
4
Visite agli articoli
8911889
LOGIN/REGISTRATI
Venerdì, 22 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

rugby rovigoUna partita sofferta, e decisamente non spettacolare, quella che la Vea Femi-Cz porta a casa grazie anche a un Bergamasco preciso dalla piazzola.Una partita sofferta, e decisamente non spettacolare, quella vista oggi sul campo di via Assalini a Reggio Emilia, dove la Vea Femi-Cz Rugby Rovigo Delta ha vinto 26-13 contro il Rugby Reggio.

Il primo tempo inizia con i rossoblù subito in attacco alla ricerca della meta. Gli sforzi dei bersaglieri si concretizzano al 7', dopo una touche vinta sui 5 metri, con Ruffolo che oltrepassa la linea: Bergamasco trasforma la marcatura per il 0-7. La risposta dei padroni di casa, però, non si fa attendere e al 10' è Daupi a bucare la difesa rossoblù e andare in meta (non trasformata da Farolini). Il Reggio si dimostra agguerrito, mantenendo il possesso per gran parte del primo tempo, ma Farolini fallisce il piazzato fischiato al 19' dal direttore di gara. I bersaglieri difendono bene la propria metà campo ma bisogna aspettare il 38' per vedere la seconda meta, a firma di Bergamasco che non trasforma. Il primo tempo si chiude quindi sul 5-12.La ripresa vede i padroni di casa ancora pericolosi, con Farolini che centra i pali dopo 5 minuti dal fischio d'inizio. I rossoblù però, dopo una girandola di cambi, si fanno valere e al 17' Basson vola oltre la linea e Bergamasco trasforma per l'8-19. Sul campo di via Assalini si continua a lottare senza sosta e al 29' è Van Niekerk, entrato in sostituzione di Menon, a segnare la meta del bonus. Bergamasco si dimostra preciso dalla piazzola portando il risultato sull'8-26. Sul finire del match, il Reggio continua a mettere in difficoltà i rossoblù e difatti al 42' i diavoli riescono a segnare la loro seconda meta (non trasformata) del definitivo 13-26. Il match si chiude con un po' di nervosismo sulla panchina rossoblù, che porta l'arbitro ad espellere dal campo coach Frati. All'apertura del Rugby Reggio, Farolini, va il premio di man of the match.“Sono contento per la vittoria e il punto di bonus - ha affermato coach Filippo Frati - complimenti al Reggio per la caparbietà e l'aggressività che ha messo su ogni pallone. Un atteggiamento, questo, che ci ha messo in difficoltà in diverse occasioni. Siamo stati bravi a rimanere concentrati sul nostro gioco, sull'obiettivo che avevamo e che abbiamo raggiunto. Se questo però è il rugby che deve contribuire a formare giocatori per la Celtic League e, di conseguenza, per la Nazionale è bene che tutti quanti facciamo un serio esame di coscienza. Ritmo ed intensità di gioco si acquisiscono giocando un certo tipo di rugby, gli arbitri devono incentivare certi tipi di atteggiamenti e, quindi, di favorire quel certo tipo di rugby. Mi ripeto, servono ritmo e intensità”.

 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

soprattutto Ecoambiente particolare Civitanova referendum annunciato dichiarato responsabile capogruppo Comunicato associazioni possibilità dipendenti all'interno attraverso lavoratori condizioni condannato amministrazione manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia ambientale maggioranza importante parlamentari presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information