Login

Chi è on.line

Abbiamo 278 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
49
Articoli
3347
Web Links
4
Visite agli articoli
11246535
LOGIN/REGISTRATI
Mercoledì, 28 Ottobre 2020
 
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

rogo rovigoIL CASO LA POLIZIA HA ESEGUITO IL PROVVEDIMENTO A CARICO DEL 49ENNE, PER LUI UN ANNO DI DETENZIONE DOMICILIARE.La sua casa di viale Della Pace distrutta dall’incendio innescato da un mozzicone.

Lui stesso subì gravi ustioni.Aveva rischiato di morire nel rogo della sua casa, innescato da un mozzicone di sigaretta caduto dalle sue mani. Ora dovrà scontare un anno di detenzione domiciliare nella sua abitazione di Rovigo. La pena, per Natalino De Grandi, è diventata esecutiva a seguito del provvedimento emesso il 4 dicembre 2013 a seguito della sentenza del tribunale di Rovigo del 19 gennaio 2013. Un sentenza che ha condannato il 49enne rodigino alla pena di un anno per incendio colposo. Il provvedimento è stato eseguito dalla squadra mobile di Rovigo martedì scorso. L’incendio che fece finire De Grandi in rianimazione scoppiò il 6 novembre del 2008 in viale Della Pace. L’incendio era scoppiato poco dopo le 18.30. Il 47enne era stato trovato dai soccorritori riverso sul pianerottolo tra il primo piano, dove abitava, e il piano terra. Il tentativo di scappare dal rogo non era andato a segno. Quando l’hanno raggiunto i vigili del era privo di sensi, con ustioni su tutto il corpo. Interamente distrutta dalle fiamme la sua casa Ater, posta poi sotto sequestro dalla polizia. Le indagini poi hanno appurato che l’incendio fu innescato da una distrazione, una sigaretta non spenta dall’uomo che si sarebbe addormentato sul divano. Il rogo era partito dal soggiorno, dove c’erano due ampie finestre che danno su viale della Pace. E che per le fiamme e la pressione, scoppiarono. Il rogo fu devastante, salotto e cucina distrutti il divano e i mobili bruciati, la televisione scoppiata. Danni che non si estesero, ma che crearono disagi agli inquilini che vivevano nella stessa palazzina. Fu una sera di paura per i residenti. Natalino De Grandi invece fu trasportato d’urgenza al reparto grandi ustionati dell’ospedale di Padova. Riportò ustioni di terzo grado su almeno il 70% del corpo. Ora dovrà scontare una pena di un anno nella propria abitazione. Era finito in rianimazione a causa delle conseguenze dell’incendio che aveva distrutto la sua casa nel 2008. Per quei fatti il rodigino di 49 anni è stato condannato a un anno di pena da scontare in regime di detenzione domiciliare.Alberto Garbellin

 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

Civitanova soprattutto annunciato responsabilità capogruppo dichiarato responsabile particolare associazioni possibilità dipendenti referendum Comunicato all'interno condizioni amministrazione attraverso manifestazione condannato lavoratori pubblicato intervento Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza importante Napolitano presentato ambientale situazione parlamentari QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE L'opinione REDAZIONALE Gazzettino territorio RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information