1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 75% (2 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
компьютерная помощь на дому
новости Винницы

prostituzione rovigo

Inchiesta sul mondo della prostituzione. E la gente chiede di legalizzarla

di Caterina Zanirato

Rovigo, 3 agosto 2013 - CENTRI MASSAGGI a luci rosse, incontri telefonici ‘hot’ e case d’appuntamenti definiti ‘speciali’.

Se le vetrine che si trovano sui siti internet o sui giornali di annunci di Rovigo e provincia fossero vetrine reali, altro che quartiere a luci rosse di Amsterdam. Lo sfruttamento della prostituzione non avviene soltanto sui marciapiedi della città, ma anche tra le mura di palazzi. E basta sfogliare qualche rivista o perdere due minuti su internet per trovare decine di numeri di telefono di signorine pubblicizzate da foto alquanto osé che incitano a incontri focosi: alcune per scelta, altre sicuramente no. Le case chiuse non esisteranno più per la legge, ma per la realtà esistono eccome.
 

SULLA CARTA stampata gli annunci sono abbastanza simili: più ‘contenuti’, con foto non riconoscibili, zona di riferimento e numero di cellulare. Le nazionalità delle ragazze è di tutti i tipi: «Appena arrivata a Rovigo, giovane giapponese bella, 21 anni, molto caliente, solo italiani, mi trovi tutti i giorni». E ancora: «Rovigo, Monica, bellissima thailandese, novità, calda come il vulcano, labbra morbidissime». E poi il resto, con altri aggettivi dello stesso livello: bambolina polacca, Amanda di Ferrara, Isabella ungherese, bellissima argentina, la 19enne Antonella, Eva di 40 anni e via dicendo. Il Carlino ha voluto provare a chiamare qualche numero per vedere se i cellulari forniti fossero reali: al primo numero (quello della giovane giapponese) non ha risposto nessuno, al secondo numero (quello della ragazza ungherese) ha risposto la segreteria chiedendo di lasciare un messaggio, il terzo (quello della ‘bambolina’ polacca) ha risposto una voce squillante e giovane che rispondeva alla ragazza dell’annuncio, pronta a dare ogni genere di informazione.
 

E’ MOLTO più esteso l’universo in internet, che offre servizi anche più espliciti e dettagli ‘utili’. Oltre all’indirizzo di casa delle ‘singorine’ si trova anche, in alcuni casi, il tariffario (soprattutto per quanto riguarda le escort per accompagnamento) e le fotografie, si immagina reali, delle persone. Di lato, come sempre, il numero di cellulare da chiamare per fissare l’appuntamento. A volte per accedere a questi siti bisogna registrarsi, per una questione di età e di riservatezza. Alcuni siti sono locali, altri sono nazionali e hanno una sezione dedicata alla provincia di Rovigo. In alcuni siti si specifica, al momento dell’accettazione delle norme per entrare, che non è «consentito pubblicare annunci per sesso a pagamento». Ma basta sfogliare qualche annuncio per vedere che la regola è ben presto aggirata: a fianco di fotografie di ragazze nude, vere o false, compaiono le ‘specialità’ di ognuna di loro. Alcune usano foto generiche, altre vogliono precisare che la foto è loro vera al 100%.
 

ABBIAMO VOLUTO chiedere a una di loro, un’accompagnatrice, quando si guadagnasse: «Dipende dal servizio che mi viene richiesto — spiega una ragazza di 20 anni —. Se mi portano fuori a cena e bastano da 50 a cento euro. Se il servizio va oltre la cena, vado dai 500 in su. Sono molto selettiva e non accetto qualsiasi cliente. Come ho iniziato? Per caso... Lavoravo come ragazza immagine in una discoteca e mi hanno fatto questa proposta. All’inizio mi sono tirata indietro, ma poi, vedendo quanto si guadagnava, non ho saputo dire di no. Voglio comunque smettere: ora sto mettendo da parte un po’ di soldi per i miei studi e poi lascerò stare questo settore». Insomma il mercato della prostituzione non solo non è in crisi, ma è anche in crescita. Rimane ora da chiarire, se lo Stato vuole governarlo legalizzandolo, o vuole continuare a dichiarare guerra alle signorine per strada.
 

Caterina Zanirato

 
туризм и отдых
обзоры недвижимости

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information