Login

Chi è on.line

Abbiamo 776 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3257
Web Links
4
Visite agli articoli
8377377
LOGIN/REGISTRATI
Sabato, 24 Agosto 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

cassonettiimmondizia 

Erano le 20,30 quando Federica Milani, che si trovava nel suo giardino, ha sentito dei gemiti, sempre più flebili. In un primo tempo la donna ha pensato ad un cagnolino, che magari si trovava dall’altra parte della strada.

Lì, in fondo al parcheggio in via Sant’Andrea dietro la chiesa, c’è un piccola oasi ecologica formata da alcuni cassonetti. Federica, credendo che qualche animale vi fosse rimasto incastrato, è corsa a vedere.Quando si è avvicinata si è accorta quel verso era un miagolio che proveniva da uno dei cassonetti.Lo ha aperto ed ha sentito dentro di lei un’ondata di pietà e rabbia. In un sacchetto ben annodato c’erano quattro gattini nati da poco, da circa un giorno. Il sacchetto si era rotto. Una fortuna, altrimenti i quattro micetti sarebbero morti soffocati. L’involucro era annodato ad un altro sacchetto. La giovane donna impietosita li ha portati nel suo giardino ed ha telefonato ad una sua amica laureanda in veterinaria, Francesca Gabrielli che è subito accorsa insieme a Matteo Chinaglia.I due si sono resi conto che i gattini erano troppo piccoli e quindi non era possibile nutrirli artificialmente. Ci voleva una gatta che stesse allattando. Li hanno intanto sistemati in una lettiera di ovatta in casa di Federica e Mirco. E il giorno dopo sono andati tutti alla ricerca di una gatta che potesse allattarli. Hanno bussato anche alla porta del dottor Piccoli, del canile di Rovigo, che non ha potuto fare altro che mettersi anch’egli al telefono. Alla fine sono stati adottati da Silvia del gattile di Rovigo, che si trova in fondo a via Polzer. Tra i gatti ospitati ospitati nella struttura c’era una micia che aveva partorito due giorni prima e ha cominciato subito ad allattarli come fossero suoi. Ora i quattro gattini, due maschi e due femmine, stanno bene grazie al cuore e anche all’udito di Federica Milani.LA GIOVANE, tra rabbia e sconcerto, ha anche scritto un cartellone che ha attaccato al muro dietro i bidoni. Un cartellone rivolto al ‘bastardo’, così lo ha definito, che ha compiuto il vergognoso gesto. Il cartello è su un pannello affisso al muro sopra il bidone che avrebbe dovuto essere la tomba delle quattro bestiole. Al gattile dell’Una, in via Polzer, ( 3489041071), oltre ai quattro fortunati mici ve ne sono tanti in attesa di essere adottati. Inoltre chi volesse aiutare il gattile può farlo offrendo lettiere, crocchette e scattolette. Basta metterle nel bidone blu vicino al cancello. E’ però raccomandato di non buttare cibo attraverso la rete. I gatti ospitati seguono una alimentazione precisa e costante. E’ quindi importante per la loro salute che non mangino cibi diversi.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

referendum interventi Ecoambiente responsabilità Civitanova annunciato dichiarato responsabile associazioni capogruppo Comunicato possibilità dipendenti all'interno amministrazione attraverso condannato lavoratori condizioni manifestazione intervento democrazia commissione pubblicato Alessandro Redazionale importante maggioranza ambientale parlamentari presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente Parlamento carabinieri Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information