Login

Chi è on.line

Abbiamo 513 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3268
Web Links
4
Visite agli articoli
8736773
LOGIN/REGISTRATI
Martedì, 22 Ottobre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

1371766-berco

Caso Berco di Copparo (Fe), alle sei di mattina al Ministero a Roma è stato firmato il definitivo accordo tra sindacati e il gruppo della Thyssenkrupp che scongiura i licenziamenti.

(da RovigoOggi - 9 agosto 2013) - Firma all'alba della trattativa definitiva.

 

Oltre quindici ore di contrattazione al ministero del Lavoro con il titolare Enrico Giovannini per firmare l’accordo che scongiura definitivamente i 611 licenziamenti del gruppo Berco comandato dalla Thyssenkrupp.

berco-copparo-firma-accordo-13-1Copparo (Fe) - E’ stata una trattativa fiume quella svoltasi a Roma al ministero del Lavoro che ha portato alla firma del nuovo accordo che ha scongiurato i 611 licenziamenti del gruppo Berco diretto dal colosso tedesco della Thyssenkrupp. La settimana scorsa i lavoratori dello stabilimento di Copparo esultavano per lo sblocco che c’era stato nella trattativa, che si era tenuta nella sede di Confindustria Ferrara, ma nell’atto non si teneva contro dello stabilimento di Busano Canavese in provincia di Torino. Una doccia fredda per tutti, un ritorno al punto di partenza. Ma la trattativa ininterrotta che si è tenuta a Roma e condotta dal ministro Enrico Giovannini è durata oltre 15 ore si è conclusa alle 6 di mattina di giovedì 8 agosto. L’accordo prevede la proroga di un anno della cassa integrazione straordinaria per Copparo, Busano, Castelfranco Veneto e l'avvio di quello di Sasso Morelli per complessità dei processi produttivi, con mobilità volontaria per un massimo di 438 lavoratori, attraverso i 12 mesi di Cigs più 3 anni di mobilità, con esodi volontari incentivati fino a 65mila euro. Al tavolo della trattativa si sono seduti da una parte il presidente della regione Emilia Vasco Errani, la presidente della provincia di Ferrara Marcella Zappaterra il sindaco di Copparo Nicola Rossi e i diversi sindacati, dall’altra i vertici dell’azienda. In base all’accordo siglato l’azienda non concederà per i prossimi 24 mesi alcuni contratti aziendali quali: cottimo, concottimo e Pdr, premio di produzione e premio feriale, il tutto sarà rinviato al primo ottobre 2015. Lo stabilimento di Copparo ricomincerà la produzione dopo le ferie, lo stabilimento di Sasso Morelli ricorrerà alla Cassa integrazione a guadagni straordinari mentre lo stabilimento di Busano rimarrà in stato di fermo produttivo e i dipendenti restano sospesi dal lavoro per tutta la durata della cassa. Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, alla notizia dell’accordo firmato, si rallegra. “E’ una buona notizia. Ne sono contento perché la vicenda è stata davvero difficile e va dato merito a tutte le parti per il senso di responsabilità dimostrato. Il mio pensiero va in particolare ai lavoratori che con la proroga di 12 mesi della Cigs possono tirare un sospiro di sollievo”. E conclude, “Bisogna lavorare tutti insieme, nessuno escluso e ciascuno per le proprie responsabilità contro la deindustrializzazione dei nostri territori, come nel caso dell’Italcementi di Padova”.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

Ecoambiente interventi particolare Civitanova annunciato referendum capogruppo responsabile dichiarato associazioni Comunicato possibilità all'interno dipendenti attraverso amministrazione condizioni lavoratori condannato manifestazione intervento Alessandro commissione pubblicato democrazia Redazionale maggioranza ambientale importante parlamentari presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information