Login

Chi è on.line

Abbiamo 1058 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
45
Articoli
3234
Web Links
4
Visite agli articoli
8012332
LOGIN/REGISTRATI
Giovedì, 20 Giugno 2019
ECCELLENZE TERRITORIALI...
...i tuoi acquisti sicuri

Astoria Wines

astoria
Clicca sull'immagine

A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

carabinieri-caserma-cc-adria-gazzella-01ROSOLINA I LADRI SI ERANO INTRODOTTI NELL’AGOSTO SCORSO RUBANDO DENARO PER 30MILA EURO

I carabinieri hanno perquisito le abitazioni dei giovani inquisiti residenti a Chioggia Furto in un bar di Rosolina per 30mila euro. Denunciati e perquisiti dai carabinieri due rumeni residenti a Chioggia. Mercoledì mattina i carabinieri della stazione di Rosolina insieme ai colleghi del nucleo operativo radiomobile di Adria, con il supporto dei colleghi di Chioggia, hanno effettuato alcune perquisizioni a Chioggia. Le indagini dei militari dell’Arma si sono concentrate nei confronti di due giovani rumeni, rispettivamente di 27 e 23 anni, domiciliati a Chioggia, già noti alle forze dell’ordine. A carico dei due, gli investigatori della compagnia dei carabinieri di Adria avevano raccolto diversi indizi sul loro coinvolgimento in un importante furto dell’agosto scorso, ai danni di un bar di Rosolina. Quella notte i ladri, dopo aver eluso l’allarme volumetrico dell’esercizio pubblico applicando una pellicola sui sensori, erano entrati da una porta laterale e, una volta dentro, avevano rubato l’incasso e il denaro presente all’interno dei video slot. Il tutto per un danno complessivo quantificato dalla proprietà in 30mila euro circa. Attraverso l’analisi di alcune video-riprese e dei dati raccolti durante l’attività investigativa, i carabinieri sono risaliti ai due rumeni. L’autorità giudiziaria di Rovigo ha emesso nei loro confronti un’informazione di garanzia con contestuale decreto di perquisizione personale e locale. Così mercoledì mattina, prima dell’alba, gli inquirenti dell’Arma hanno perquisito le abitazioni dei due. Uno dei rumeni, trovandosi in Romania, non è stato personalmente rintracciato e quindi alla perquisizione ha partecipato ed assistito un familiare presente in casa. Il secondo, invece, rintracciato dai carabinieri, ha subito, dopo la perquisizione domiciliare, il sequestro di indumenti ed oggetti compatibili con quelli indossati la notte del furto. Un importante riscontro d’indagine per i militari. I due rumeni in questione sono stati quindi indagati formalmente dalla Procura della Repubblica di Rovigo per concorso di persone in furto aggravato. La loro posizione dei due è ora al vaglio della magistratura rodigina.

 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

responsabilità interventi referendum attraverso Ecoambiente Civitanova responsabile annunciato Comunicato dichiarato associazioni capogruppo possibilità condizioni all'interno dipendenti lavoratori democrazia amministrazione condannato intervento commissione manifestazione Alessandro pubblicato importante Redazionale maggioranza parlamentari ambientale presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica territorio INFORMAZIONE L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information