Login

Chi è on.line

Abbiamo 522 visitatori e un utente online

  • hypermilan

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3268
Web Links
4
Visite agli articoli
8713941
LOGIN/REGISTRATI
Domenica, 20 Ottobre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

resti archeologici cavarzere 2

CAVARZERE IL CAPOGRUPPO DEL PDL: “SPESI PIÙ SOLDI SENZA CHE LO IMPONESSE LA SOPRINTENDENZA”

CAVARZERE - “Leggendo le ultime affermazioni pubbliche a mezzo stampa dell’assessore Sacchetto, sui lavori di arredo del ‘ponaro archeologico’ di via Dei Martiri, mi chiedo come possa

permettersi, da amministratore pubblico e senza alcun diploma o laurea tecnica specifici, di parlare di ‘carenze progettuali’”. Pier Luigi Parisotto, capogruppo del Pdl e sindaco ai tempi dell’approvazione del progetto di riqualificazione di via Dei Martiri, sottolinea come Sacchetto “sa benissimo che a redigere il progetto sono stati due stimati professionisti cavarzerani, gli ingegneri Carlo Crivellaro e Dario Campaci, che da molti anni esercitano diligentemente la loro professione”. “Un pubblico amministratore non dovrebbe permettersi di criticare il lavoro di ottimi professionisti, soprattutto se l’accusatore non è in possesso di preparazione tecnico scientifica adeguata - ribadisce Parisotto - né può continuare a diffondere bugie a mezzo stampa, nel misero tentativo di screditare il lavoro altrui, dimenticandosi che le bugie hanno le gambe corte. E sono molte”. “La prima consiste nel fatto di voler far credere ai cavarzerani che per il ‘ponaro’ non siano stati spesi soldi in più rispetto al milione e 100mila euro da me stanziati per il progetto iniziale - racconta il capogruppo azzurro - è falso, ad oggi la cifra totale è già arrivata a un milione e 140 mila euro. La seconda bugia, la più grave, è di voler farci credere che la salvaguardia dei ‘reperti archeologici del ponaro’ sia stata imposta dalla competente Soprintendenza, per giustificare l’assurda spesa di oltre 350mila euro. Anche questo è falso, poiché esiste infatti agli atti comunali una lettera della competente Soprintendenza archeologica per il Veneto, protocollata il 30 marzo del 2012, dove si legge chiaramente ‘…questo ufficio ha preso atto della specifica richiesta dell’amministrazione comunale di procedere alla valorizzazione dell’area ove insistono i resti...’. Il tutto a riprova di questa scelta sciagurata con cui l’assessore Sacchetto ha sperperato 350mila euro; pensate quanti chilometri di altre strade si sarebbero potute asfaltare. Basterebbe rileggersi l’assurda delibera proposta dall’assessore Sacchetto e votata dall’intera Giunta Tommasi, la numero 117 del 26 agosto 2011, che è la ‘madre del ponaro’”. “In quella delibera viene ordinato al dirigente lavori pubblici di provvedere al restringimento della carreggiata di via Dei Martiri per tutto il fronte di piazza del Municipio - spiega Parisotto - tutto questo comprova che si è trattato di una scelta esclusiva imposta dall’assessore Sacchetto, e condivisa dall’intera Giunta, e non imposta dalla Soprintendenza, fatta al solo fine di non correre il rischio di trovarsi con il cantiere in corso durante le festività del 2011 oltre che, probabilmente, per un suo personale desiderio di rivalsa”. “Una scelta affrettata, illogica e costosissima, che produrrà nel tempo ulteriori costi - sottolinea l’ ex sindaco - tipica di chi si reputa un ‘tuttologo’, che piuttosto di confrontarsi chiedendo consiglio ai tecnici i quali sicuramente avrebbero proposto scelte meno impattanti, ha preferito imporre la sua assurda scelta, fregandosene dei costi: ‘tanto paga pantalon’. E il risultato è sotto gli occhi di tutti”. “Solo il caso ha voluto che ci siamo risparmiati il costo per ‘il concorso di idee’ per la valorizzazione del ‘ponaro’ - conclude Parisotto - altra cosa che era stata imposta da Sacchetto nella stessa delibera. Siamo di fronte al tipico caso di una scelta pubblica a dir poco sbagliata, fatta da amministratori pubblici, l’intera Giunta Tommasi sostenuta da tutti i consiglieri di maggioranza, che nulla ha a che vedere con l’interesse pubblico, unico bene supremo, ma più probabilmente con l’interesse di pochi”.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

Ecoambiente interventi particolare Civitanova annunciato referendum capogruppo responsabile dichiarato associazioni Comunicato possibilità all'interno dipendenti attraverso amministrazione condizioni lavoratori condannato manifestazione intervento Alessandro commissione pubblicato democrazia Redazionale maggioranza ambientale importante parlamentari presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information