Login

Chi è on.line

Abbiamo 1374 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3259
Web Links
4
Visite agli articoli
8508911
LOGIN/REGISTRATI
Lunedì, 16 Settembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

scuola-ariano-polesine-1Alunni e insegnanti in Inghilterra per il terzo appuntamento del progetto Comenius Music - Esperienza indimenticabile per gli alunni ed insegnanti della scuola di Ariano nel Polesine che sono volati in Inghilterra. Ora si lavora

per l’ultima tappa del progetto Comenius Music che si svolgerà in Turchia.

Si è conclusa da pochi giorni la terza tappa del progetto europeo Comenius Music che ha regalato ad un gruppo di alunni e insegnanti di Ariano e Corbola la possibilità di vivere un'esperienza unica in Inghilterra. Tra le classi terze della scuola media Turolla sono stati selezionati sette studenti: Giorgio ed Enrico Cavallari, Giada Girardi, Sara Gulmini, Ashrae el Menkari, Giacomo Totti e Davide Vicentini; ad accompagnarli quattro docenti dell'istituto: Alessandro Cannatà, Antonella Cassetta, Roberto Felloni e Vilma Santin.  

Dopo l'atterraggio all'aeroporto londinese di Gatwick la scolaresca è stata accolta a Birmingham dalle famiglie degli studenti della Small Heath School, molte delle quali di origine pakistana, indiana e bengalese. Si sono alternate le attività didattiche presso l'istituto e le uscite turistiche: il primo giorno con un laboratorio di artistica e il tour pomeridiano al Selfridges Buldings nel Bull Ring e alla cattedrale, il martedì con una tappa obbligata a Londra e una rilassante pausa per lo shopping da Windsor. Gli alunni hanno potuto divertirsi con una sfida a calcetto il mercoledì mattina, match al quale hanno preso parte anche le scolaresche provenienti da Germania, Repubblica Ceca, Slovacchia e Turchia; dopo questo tuffo nell'Europa del futuro, al pomeriggio, il gruppo si è recato al Black Country Living Museum per scoprire la vita delle fabbriche e delle miniere, nonché della vita quotidiana all'inizio del secolo scorso.

E' stata allestita la grande mostra su Giuseppe Verdi a cura del professor Alessandro Cannatà, che ha donato alla scuola inglese un ritratto del compositore di Busseto. Alla Heath school sono state regalate anche delle tele realizzate dagli alunni arianesi negli scorsi anni. La sera, davanti all'immenso pubblico di studenti del college e genitori, docenti e alunni hanno presentato il Nabucco verdiano (suonando con le chitarre accompagnate dalla tastiera e cantando), hanno commosso i presenti ricevendo un'autentica standing ovation dalla platea composta da cittadini di circa trenta nazionalità diverse. Tante emozioni concentrate in pochi giorni hanno permesso al gruppo di apprezzare la società multietnica inglese, esplorando stili di vita diversi ma perfettamente integrati e migliorando al tempo stesso la conoscenza della lingua inglese. Il progetto Comenius si concluderà ad aprile con la tappa in Turchia ad Antalya.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

referendum interventi Ecoambiente responsabilità Civitanova annunciato dichiarato responsabile associazioni capogruppo Comunicato possibilità dipendenti all'interno amministrazione attraverso condannato lavoratori condizioni manifestazione intervento democrazia commissione pubblicato Alessandro Redazionale maggioranza ambientale parlamentari importante presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information