1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
компьютерная помощь на дому
новости Винницы

20130803 ariosto

ROVIGO - È stato salutato con coccole, applausi e attestati di riconoscenza Ariosto, il primo cane impiegato nella "pet therapy" in un Centro diurno disabili dell'Ulss 18 di Rovigo, che ora "va in pensione" per godersi un meritato riposo in famiglia e che passa il testimone ai futuri operatori "a quattro zampe" Yura e Snoopy.

Ieri nel Cdd "Ancora e Delfino" di Canda (Rovigo) gli utenti del centro e le loro famiglie

si sono dati appuntamento per salutare Ariosto, il golden retriever che ha maturato otto anni di onorato servizio. Alla festa hanno preso parte, oltre naturalmente al neopensionato, l'azienda Ulss 18 con il direttore dei Servizi sociali e della funzione territoriale Manuela Baccarin, il direttore della Sos Disabilità Emma Zorzato, il dirigente della Soc Sanità animale Enrico Tammiso e la referente della Soc Sanità animale per la "pet therapy" Enrica Marassi, nonché l'Amministrazione comunale rappresentata dall'assessore Thomas Bonfante, che ha elogiato l'attività del centro.

Ariosto è arrivato nel Cdd di Canda del 2006, quando era un cucciolone di quindici mesi, grazie all'attivazione di un progetto sperimentale finanziato dalla Regione e realizzato in collaborazione con l'Istituto Zooprofilattico di Legnaro (Padova). Da allora ha vissuto nella casa della famiglia Cappello di Castelguglielmo e ha operato nel centro, seguito dal suo conduttore appositamente formato, interagendo con gli utenti che l'hanno accudito e coccolato, ne hanno curato l'igiene, l'hanno portato a passeggio e hanno giocato con lui.

L'affabile golden retriever ha fatto da apripista per l'arrivo di altri cani per l'attività di pet therapy nell'Ulss 18, un'opportunità importante perché, come spiega Marassi, prendendosi cura del cane e instaurando con lui un rapporto, i ragazzi con disabilità imparano a prendersi cura di se stessi.

Con il "pensionamento" di Ariosto, però, non si chiude affatto una fase, perché l'Ulss 18 grazie alla collaborazione della Cooperativa Sanithad (che opera nel centro) e alla fattoria sociale "Sirio, lupo celeste" di Fratta Polesine è riuscita a ovviare alla carenza di fondi. «La cooperativa Sanithad ha sostenuto metà dei costi per la formazione di tre operatori, l'altra metà è stata sostenuta dagli operatori stessi, inoltre abbiamo avviato una collaborazione con Fabiola Zanella, direttrice del centro cinofilo di Fratta che da anni opera nel campo, perché ci siamo resi conto che mancava un esperto che supportasse i conduttori dei cani - ha spiegato Zorzato - Grazie a tutto ciò i cani Yura e Snoopy, di proprietà di due operatori della Sanithad formati per la pet therapy, potranno operare nei Cdd dell'Ulss 18». 

Di certo l'attività di pet therapy continuerà per gli utenti del centro di Canda, pronti a salutare il loro amico a quattro zampe che, compiuti nove anni di età, si godrà coccole e attenzioni della famiglia Cappello che lo accudisce da sempre. Ariosto ha indossato una bandana e un ciondolo da collare come riconoscimento per l'attività svolta: anche da "pensionato" tornerà ogni tanto a far visita ai ragazzi del Cdd di Canda.

туризм и отдых
обзоры недвижимости

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information