Domenica, 15 Dicembre 2019
A-   A   A+
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

CONS0852a(Arv) Venezia 23 lug. 2015 -   "Alle elezioni regionali la lista del collega Stefano Casali ha raggiunto una percentuale di voti pari a quella degli indipendentisti, pertanto quella voce vale tanto quanto la nostra! Ma Indipendenza Noi Veneto fa parte della maggioranza, e la coalizione capeggiata dal nostro Presidente Luca Zaia ha raggiunto il 50% delle preferenze espresse dai Veneti. E noi sappiamo bene che il presidente della Giunta appoggia la nostra finalità politica, ovvero il raggiungimento dell'autodeterminazione del Popolo Veneto": lo afferma il consigliere segretario Antonio Guadagnini, capogruppo di Indipendenza Noi Veneto a proposito della polemica messa in moto dal consigliere Casali nei confronti dell'istituzione dell'Intergruppo referendario "Parola ai Veneti".

"L'Intergruppo rappresenta una maggioranza schiacciante in Consiglio regionale", prosegue Guadagnini, "a riprova che la tensione verso il sentimento di indipendenza è trasversale a tutte le compagini politiche che sostengono il governo della Regione del Veneto". "Con la sua divertente esternazione Casali dimostra di non aver colto appieno il presupposto su cui si basa la richiesta di indipendenza", continua Guadagnini: "infatti la Corte Costituzionale – e non lo diciamo noi, bensì lo affermano illustri costituzionalisti di provenienza politica trasversale - non può impedire l'esercizio di questo diritto che è tutelato a livello internazionale".

"Citando dunque il celebre ragionier Fantozzi”, è la conclusione di Antonio Guadagnini, “mi viene da affermare che ‘boiata pazzesca’ è pensare di chiedere al Parlamento italiano riforme federali e sperare che giungano alla fine dell'iter legislativo: ce li ricordiamo gli esempi precedenti in questa direzione? Mi pare evidente che la maggioranza che governa l'Italia ha oggi più che mai tendenze centraliste, quindi non nutriamo nessuna speranza in tal senso. Una prova ulteriore riguarda poi l'agognato sblocco del Patto di stabilità che attendiamo con ansia, ma che non arriva mai! Non ci resta che parlare chiaro ai cittadini: il Veneto ritroverà dignità ed autonomia solo affermando il diritto di far sentire la propria voce”.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information