Mercoledì, 21 Novembre 2018
ECCELLENZE TERRITORIALI...
...i tuoi acquisti sicuri

Astoria Wines

astoria
Clicca sull'immagine

A-   A   A+
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

negrog 1 1Sicurezza pubblica – Negro (VdF): “La Regione intervenga presso Governo e Parlamento per risolvere il problema della carenza di sedi e di uomini del Corpo dei Vigili del Fuoco nella provincia veronese”.

Ufficio stampa Consiglio Veneto - (Arv) Venezia 31 lug. 2018 - “Ho presentato oggi una Mozione per impegnare la Regione del Veneto a  intervenire presso il Governo della Repubblica e il Parlamento nazionale affinché venga posta la dovuta attenzione nel rivedere le esigenze tecniche del Corpo dei Vigili del Fuoco nella provincia di Verona, aprendo due nuove sedi di servizio e ulteriori 60 Unità Operative da inserire rispettivamente nella zona est veronese e nella zona del villafranchese”.

Ne dà notizia, in una nota, la consigliera regionale Giovanna Negro (Veneto del Fare/Alleanza per il Veneto), che spiega come “la Mozione trae origine da alcune segnalazioni fatte dai Coordinamenti sindacali della provincia di Verona, in cui viene messo in evidenza come le sedi di servizio dei Vigili del Fuoco operative nel territorio veronese sono 3, a fronte di una media di 6 sedi nelle altre singole provincie venete, e che la copertura del territorio è di una sede ogni 1032 Kmq, contro una media regionale di una sede ogni 472 Kmq, che il territorio veronese ha una sede di servizio ogni 307.888 abitanti, contro una media regionale di una sede ogni 126.348 abitanti, che infine la presenza di Vigili del Fuoco operativi nella provincia veronese risulta essere di una unità ogni 4.016 abitanti, contro una media regionale di una unità ogni 2.548 abitanti”.

“Le sopra descritte gravi carenze di personale segnalate per il territorio della provincia di Verona – sottolinea la consigliera regionale - hanno come conseguenza l’impossibilità di una capillare e rapida azione di intervento, ma anche il problema non secondario di partecipare alla necessaria formazione continua del personale dovendo rinunciare ai riposi previsti per legge. Quindi, le richieste operative minime sono conseguentemente di poter passare dalle attuali 3 sedi di servizio ad almeno 5 sedi, con il relativo personale operativo necessario di 30 unità per sede, ovvero 60 unità complessive”.

“D’altra parte – osserva Negro - il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco è una delle realtà più importanti per la sicurezza del territorio regionale, dei cittadini veneti e di tutta la nazione; risponde sempre con impegno straordinario alle attese dei nostri cittadini nei compiti di prevenzione, vigilanza e soccorso tecnico urgente, ai quali esso è preposto per legge, rivelandosi spesso decisivo per la salvezza di numerose vite umane. Sempre di più, negli ultimi anni, il personale dei Vigili del Fuoco ha realizzato uno sforzo straordinario per riuscire, pur disponendo di decrescenti risorse finanziarie e con carenze di organico sempre più pesanti, a sopperire alle numerose richieste di intervento della popolazione per le piccole e grandi emergenze che hanno colpito il nostro Paese, la nostra Regione e le realtà provinciali e comunali, ed è quindi doveroso che venga maggiormente supportato dalle istituzioni e dalla Politica”.

“Riservare la dovuta attenzione alle esigenze tecniche del Corpo dei Vigili del Fuoco nella provincia di Verona – conclude Giovanna Negro – è quindi assolutamente doveroso, anche alla luce del fatto che Verona risulta essere la seconda provincia del Veneto per numero di abitanti, con una importante presenza di insediamenti industriali, crocevia di reti stradali, autostradali e ferroviarie; la città scaligera, inoltre, è patrimonio UNESCO, con una presenza annua di milioni di turisti sia per il lago di Garda che per l’Arena di Verona. Per tutti questi motivi, ho presentato la Mozione che vuole sostenere le legittime aspettative del Corpo dei Vigili del Fuoco nella provincia veronese”.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information