Login

Chi è on.line

Abbiamo 635 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3274
Web Links
4
Visite agli articoli
8872597
LOGIN/REGISTRATI
Giovedì, 14 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


Politica estera

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0

putin vladimir

...«Gas chimici sono stati usati dai ribelli» - Lunedì il rapporto degli ispettori Onu.

Leggi tutto...
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
...Il premier ammette la sconfitta e si dimette.

norvegia

ROMA - I norvegesi, chiamati ieri e oggi alle prime elezioni legislative dopo la strage di Utoya di due anni fa, hanno scalzato dal potere il

Leggi tutto...
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0

g20

REDAZIONALE - Sul Gazzettino on-line di questa mattina viene delineato il vergognoso insuccesso del G20 che doveva discutere del rilancio globale dell'economia (ovvero l'utopia),

Leggi tutto...
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0

obama putin g20(Una foto emblematica dell'incontro tra i "due grandi della terra")

Obama: "In gioco sicurezza nazionale" - Dichiarazione della Ashton al termine della riunione dei ministri degli Esteri Ue. Bonino: con Usa "differenze di metodo". La Germania si unisce alla lettera di condanna firmata al G20 anche dall'Italia.

Leggi tutto...
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0

...in un anno dagli uffici 300mila clic a siti porno. E in Italia?

20130904 porno

LONDRA - Boom di visite a siti per adulti fra i parlamentari britannici.


Dal maggio 2012 al luglio di quest'anno dai loro uffici a Westminster i parlamentari hanno tentato di accedere a siti porno e simili per 300mila volte, quindi in media sono stati bloccati 850 tentativi di accesso a siti hard al giorno. Cifre inquietanti secondo l'associazione dei contribuenti che, dati alla mano, non è tanto allarmata dalla passione per i siti porno in sè quanto dai quesiti che questo pone termini di etica professionale: «I dati mostrano che molti tra coloro che lavorano in parlamento passano fin troppo tempo sul web visitando siti che non hanno nulla a che fare col loro lavoro. È molto importante che questi dati vengano resi pubblici, i contribuenti devono sapere dove vanno i loro soldi».


A Westminster però ridimensionano: a credere a fonti interne, le cifre stratosferiche non sarebbero dovute a veri tentativi di accesso, ma a pop-up involontari. Un portavoce della camera dei comuni ha comunque fatto sapere che «non verrà limitata la possibilità dei parlamentari di condurre ricerche».

 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

Ecoambiente interventi responsabilità Civitanova annunciato referendum capogruppo dichiarato responsabile possibilità associazioni Comunicato dipendenti all'interno amministrazione condizioni attraverso condannato lavoratori manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza ambientale importante parlamentari presentato Napolitano situazione QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente Parlamento carabinieri Repubblica INFORMAZIONE L'opinione territorio REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information