Login

Chi è on.line

Abbiamo 642 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
49
Articoli
3347
Web Links
4
Visite agli articoli
11122701
LOGIN/REGISTRATI
Mercoledì, 30 Settembre 2020
 
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

putin vladimir

...«Gas chimici sono stati usati dai ribelli» - Lunedì il rapporto degli ispettori Onu.

 

(Fonte: repubblica.it) - Il rapporto degli ispettori Onu sull'uso di armi chimiche in Siria sarà reso pubblico «probabilmente lunedì». Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri francese, Laurent Fabius, aggiungendo che il documento confermerà che «c'è stato un massacro chimico» e conterrà «certamente delle indicazioni» sull'origine della strage del 21 agosto. «Dal momento in cui solo il regime aveva gli stock, i vettori e l'interesse a farlo, si possono trarre le conclusioni» ha detto Fabius.

Appello alla cautela del presidente russo Vladimir Putin sul New York Times. A 24 ore dal discorso alla nazione del presidente americano Barack Obama,Putin sceglie il liberal New York Times per rivolgersi a Washington e agli americani e presentare la sua versione dei fatti sulla Siria.

L'allarme di Putin. Spiegando come siano stati i ribelli a usare le armi chimiche, Putin afferma: «La Russia non sta proteggendo il governo siriano ma la normativa internazionale». E mette in guardia sulle conseguenze di un potenziale attacco americano contro Damasco, che sarebbe, senza l'appoggio dell'Onu, un «atto di aggressione»: si tradurrebbe in «ulteriori vittime innocenti e in una escalation, potenzialmente ampliando il conflitto al di fuori dei confini della Siria. Un attacco aumenterebbe le violenze» e causerebbe «una nuova ondata di terrorismo. Metterebbe in pericolo gli sforzi multilaterali per risolvere il problema del nucleare iraniano e il conflitto israelo-palestinese», oltre a «destabilizzare ulteriormente il Medio oriente e il Nord Africa».

Putin: gas chimico usato dalle forze d'opposizione. Putin ribadisce che «non c'è dubbio che gas» chimico «sia stato usato in Siria, ma ci sono ragioni per ritenere - afferma il presidente russo - che non sia stato l'esercito siriano ma le forze dell'opposizione per provocare un intervento» di potenze straniere che, così, «si allineerebbero con i fondamentalisti». 

«No all'uso della forza, sì alla diplomazia». Secondo Putin «non importa quanto l'attacco potrebbe essere mirato o condotto con armi sofisticate: vittime civili sono inevitabili, inclusi anziani e bambini, quelli che l'attacco dovrebbe proteggere». Un attacco, oltre a peggiorare la situazione destabilizzando il medio oriente, sarebbe anche una violazione della normativa internazionale. «Dobbiamo rispettare il Consiglio di sicurezza dell'Onu. La legge è la legge e va rispettata, che ci piaccia o meno. In base all'attuale normativa, l'uso della forza è consentito solo per autodifesa o per decisione del Consiglio di sicurezza. Tutto il resto è inaccettabile e rappresenterebbe un atto di aggressione. Dobbiamo smetterla di usare il linguaggio della forza e tornare sulla strada della diplomazia. Una nuova opportunità per evitare un'azione militare è emersa negli ultimi giorni. Gli Stati Uniti, la Russia e tutti i membri della comunità internazionale devono trarre vantaggi dalla volontà del governo siriano a mettere l'arsenale chimico sotto il controllo internazionale per una successiva distruzione. Giudicando dalle affermazioni del presidente Obama, gli Stati Uniti considerano questa come un'alternativa all'azione militare». Putin plaude all'interesse del «presidente a continuare il dialogo con la Russia sulla Siria. Dobbiamo lavorare insieme per mantenere la speranza viva. Se possiamo evitare la forza in Siria, migliorerà l'atmosfera internazionale e si rafforzerà la nostra fiducia reciproca».

Media Usa: la Cia consegna armi ai ribelli. La Cia ha cominciato a consegnare armi ai ribelli siriani: lo riferiscono fonti Usa e del Paese mediorientale citate dai media americani. Le spedizioni - si legge sul Washington Post - sono cominciate nel corso delle ultime due settimane, insieme a quelle effettuate dal Dipartimento di Stato di veicoli e altre attrezzature. Le spedizioni organizzate dalla Cia al momento riguarderebbero solo armi leggere e munizioni. Mentre quelle che fanno capo al Dipartimento di Stato riguardano materiale «non letale», come veicoli, sofisticate attrezzature per le comunicazioni e modernissimi kit sanitari da combattimento. 

Gli ispettori dell'Onu hanno raccolto una «abbondanza» di informazioni sull'uso di gas nervini da parte del regime di Damasco. Lo ha detto a Foreign Policy una fonte occidentale protetta dall'anominato. Il team di ispettori che lunedì prossimo dovrebbe fare rapporto al segretario generale delle Nazioni unite Ban Ki-moon non metterebbe direttamente sul banco degli imputati il presidente siriano Bashar al Assad, secondo fonti diplomatiche all'Onu, ma sarebbero in grado di offrire «forti» prove circostanziali basate sull'esame di campioni di terreno, sangue e urina che tirerebbero in ballo la responsabilità di Damasco.
«Hanno ottenuto una ricca campionatura biomedica e ambientale e hanno intervistato vittime, medici e infermiere», ha detto una fonte della rivista: «Sembrano abbastanza soddisfatti delle prove raccolte». La fonte ha aggiunto che «dal tipo delle prove puoi arrivare alla fonte dell'attacco del 21 agosto».

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

Civitanova soprattutto annunciato responsabilità capogruppo dichiarato responsabile particolare associazioni possibilità dipendenti referendum Comunicato all'interno condizioni amministrazione attraverso manifestazione condannato lavoratori pubblicato intervento Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza importante Napolitano presentato ambientale situazione parlamentari QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE L'opinione REDAZIONALE Gazzettino territorio RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information