Login

Chi è on.line

Abbiamo 1021 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3280
Web Links
4
Visite agli articoli
9100556
LOGIN/REGISTRATI
Domenica, 15 Dicembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

GGM(fonte IL RESTO DEL CARLINO).Si è spento il padre del realismo magico. “Per sempre Gabriel”: un titolo a tutta pagina sul quotidiano di Bogotá,El Espectador, per ricordare uno dei più grandi scrittori della storia colombiana e mondiale. Gabriel Garcia Marquez è scomparso all’età di 87 anni nella sua casa di Città del Messico, con la moglie Mercedes e i due figli Rodrigo e Gonzalo accanto.

È stato il presidente della Colombia, Juan Manuel Santos a commentare, tra i primi, la morte dello premio Nobel con un tweet: “Mille anni di solitudine e tristezza per la morte del più grande dei colombiani di tutti i tempi”. García Márquez era malato da tempo: dodici anni dopo la dura battaglia con un tumore linfatico, il cancro aveva invaso il suo corpo e lo scorso 3 aprile era stato ricoverato per una polmonite e un’infezione, ma lunedì gli era stato permesso di ritornare alla sua abitazione. Gabo, così era soprannominato, era considerato il maggior esponente del cosiddetto realismo magico: la struttura dei suoi romanzi è complessa e articolata, con frequenti intrecci fra realtà e fantasia, fra storia e leggenda, con una grande padronanza nel gestire diversi piani di lettura, anche allegorici. Il suo romanzo più famoso, Cent’anni di solitudine, ha venduto 50 milioni di copie, è stato tradotto in più di 25 lingue ed è stato votato, durante il IV Congresso internazionale della Lingua Spagnola, tenutosi a Cartagena nel marzo del 2007, come seconda opera in lingua spagnola più importante mai scritta, preceduta solo da Don Chisciotte della Mancia di Miguel de Cervantes. Tra i suoi successi, che sono stati venduti più di qualsiasi cosa pubblicata in spagnolo, eccetto laBibbia, anche Cronaca di una morte annunciata, L’amore ai tempi del colera, Il generale nel suo labirinto, L’autunno del patriarca, Memoria delle mie puttane tristi. Primogenito dei sedici figli, era nato ad Aracataca, un paesino fluviale della Colombia settentrionale, il 6 marzo del 1927. Frequentò a Bogotà la facoltà di Giurisprudenza, scrivendo e pubblicando su riviste i primi racconti, prima di arrivare al giornalismo per la testata El universal. Nel suo memorabile discorso di accettazione del Nobel nel 1982, Gabo ricordò le parole pronunciate dal suo maestro, William Faulkner davanti allo stesso pubblico, quando l’autore americano proclamò“mi nego ad ammettere la fine dell’uomo”, per dichiarare: “Noi inventori di favole, che crediamo a tutto, ci sentiamo in diritto di credere che non è ancora troppo tardi per intraprendere la creazione di una nuova e devastante utopia della vita, dove nessuno possa decidere per gli altri addirittura il modo in cui morire, dove davvero sia certo l’amore e sia possibile la felicità, e dove le stirpi condannate a cento anni di solitudine abbiano finalmente e per sempre una seconda opportunità sulla terra”.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

Ecoambiente soprattutto particolare Civitanova annunciato referendum dichiarato responsabile capogruppo Comunicato associazioni possibilità dipendenti all'interno attraverso condizioni condannato amministrazione lavoratori manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione democrazia Redazionale ambientale importante maggioranza parlamentari presentato Napolitano situazione QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information