Login

Chi è on.line

Abbiamo 663 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3275
Web Links
4
Visite agli articoli
8874562
LOGIN/REGISTRATI
Venerdì, 15 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Guarda il video: http://youtu.be/zeBGk83QyYc

La battaglia di Matteo Iori contro il filo rosso che collega politica e lobby del gioco d’azzardo ha dato l’incipit all’intervento del senatore del Movimento 5 Stelle Giovanni Endrizzi,

che ha presentato all’aula il dossier che ricostruisce vicende ancora tutte da capire. Un rapporto scritto da Iori, presidente del Centro Sociale Papa Giovanni XXIII e dell'associazione Conaga (Comitato Nazionale Contro il Gioco d'Azzardo). «Ben sette ministri, compreso il primo ministro Letta, fanno parte di una fondazione che si chiama Vedrò finanziata da due multinazionali del gioco d'azzardo» scrive Iori in un intervento in rete: «Non è difficile vedere il filo rosso che in maniera legale ma deleteria unisce politica e gioco d’azzardo - spiega infatti Endrizzi con il testo di Iori alla mano - Letta ricevette 15mila euro di contributi da società dei giochi d’azzardo. Nel nuovo governo - chiede il senatore - a chi andrà la delega ai giochi d’azzardo? Sarà forse casualmente scelto il sottosegretario Alberto Giorgetti? “Giorgetti - ha detto in aula il senatore citando Iori - non sarebbe nuovo alla delega ai giochi: la tenne per anni, sotto il governo Berlusconi, con grande piacere dell’industria del gioco”».

Nell’intervento nell’aula di Palazzo Madama, il senatore Endrizzi cita uno per uno i politici ( e i loro parenti) che da tempo sono entrati nel business dei giochi on-line.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information