Login

Chi è on.line

Abbiamo 530 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
56
Articoli
3108
Web Links
4
Visite agli articoli
6494587
LOGIN/REGISTRATI
Mercoledì, 24 Gennaio 2018
A-   A   A+

scarica feed


Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

romanello-nicoli-1(Fonte: RovigoOggi) - Mauro Mainardi e Ivan Dall’Ara di Forza Italia, interpretando i malumori dei sindaci del Polesine, propongono il cambio dei vertici di Ecoambiente - La mala gestione del servizio rifiuti in Polesine ha creato molti malumori tra i primi cittadini.

A seguito dei mal di pancia che sono emersi nella riunione dei soci del consorzio Rsu, Forza Italia, nelle persone di Mauro Mainardi, vicecapogruppo in consiglio regionale, e di Ivan Dall’Ara, sindaco di Ceregnano, puntano il dito contro il presidente di Ecoambiente Massimo Nicoli e il direttore Giuseppe Romanello, ai quali chiedono pubblicamente le dimissioni.

La situazione rifiuti è diventata insopportabile per molti sindaci del Polesine. Mauro Mainardi e Ivan Dall’Ara di Forza Italia sentono di interpretare i malumori di tutti i comuni del Polesine, eccetto il capoluogo, dicendo “che è tempo di cambiare la governance di Ecoambiente”. 

“Hanno oltrepassato il limite - afferma Mauro Mainardi - le lamentele del servizio arrivano da tutti i comuni sia di centrodestra che di centrosinistra, vuol dire che qualcosa non va. E’ ora di porre rimedio e dare le opportune risposte ai cittadini che sono i primi a pagare a caro prezzo la mala gestione che si è andata a creare per una fantomatica spending review”. 

Massimo Nicoli, presidente di Ecoambiente, e il direttore Giuseppe Romanello erano già stati invitati dal sindaco di Bosaro, Remo Randolo, a rassegnare le dimissioni in occasione dell’ultima assemblea del Consorzio Rsu. “Dato che non sono arrivate - spiega Mainardi - Ivan Dall’Ara provvederà alla raccolta delle firme tra i sindaci del Polesine che saranno poi portate all’attenzione del comune capoluogo che detiene il 60% delle quote di Ecoambiente affinché il quadro dirigente aziendale venga sollevato dal suo incarico e sostituito”. 

Ivan Dall’Ara porta l’esempio del proprio comune in merito alle difficoltà che si sono andate a creare, anche per la mancanza di comunicazione con l’azienda che raccoglie i rifiuti per il calcolo totale annuale del costo del servizio, cifra che va inserita tra le spese nel bilancio previsionale che entro il mese di maggio i comuni dovrebbero approvare. “Noi lanciamo un salvagente al comune di Rovigo - spiega Dall’Ara - dato che il buon senso del presidente e del direttore non c’è stato: l’amministrazione del comune capoluogo può sollevare dall’incarico queste persone e sostituirle con altre. E’ un controsenso, la tariffa rimane cara e il servizio è diminuito”. 

Il gruppo di Forza Italia ha convocato sui disservizi di Ecoambiente anche una riunione di partito, che sarebbe stata sabotata da una corrente interna al partito stesso. Emergono anche in tema di gestione rifiuti quindi le conflittualità tra Mauro Mainardi e Isi Coppola, entrambi in corsa, assieme ad Andrea Bimbatti, per il ruolo di coordinatore provinciale del partito.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

attraverso CARABINIERI segretario corruzione produzione possibilità capogruppo Ecoambiente responsabile Civitanova associazioni condizioni annunciato dichiarato democrazia dipendenti commissione amministrazione lavoratori importante all'interno intervento manifestazione ambientale pubblicato condannato presentato maggioranza Alessandro Redazionale situazione parlamentari consigliere Napolitano Commissione QUOTIDIANO) elettorale Presidente Parlamento territorio Repubblica carabinieri INFORMAZIONE L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi presidente Berlusconi Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information