Login

Chi è on.line

Abbiamo 767 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
56
Articoli
3108
Web Links
4
Visite agli articoli
6484147
LOGIN/REGISTRATI
Lunedì, 22 Gennaio 2018
A-   A   A+

scarica feed


Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

porto tolleLA DECISIONE RAFFAELE CREPALDI ALLA MAGGIORANZA: “VI SERVIRÀ PER PAREGGIARE IL BILANCIO?”. Approvato in consiglio il regolamento sull’imposta in vigore da metà giugno a metà settembre.Imposta di soggiorno anche a Porto Tolle. È la grossa novità che ha riservato l’ultimo consiglio comunale.

Con tre voti contrari e due astenuti, ma dieci voti favorevoli, è stato approvato il regolamento che si applicherà alla tassa, ai sensi dell’articolo 4 del decreto legislativo 23 del 2011. Ora è da definire il quantum. A renderlo noto, l’assessore al turismo Michela Ferrarese che afferma: “Questa tassa verrà applicata dal 15 giugno 2014 al 15 settembre 2014”. “Non mancheranno delle varianti - continua Ferraese -come esenzioni ai bambini fino a 12 anni, o tassazione più bassa per i B&B”. E mette subito in chiaro che il piano rientra nell’adeguamento con altri comuni come Rosolina mare o Jesolo. E qui si è infiammato il dibattito. “La situazione del Delta è diversa rispetto alle altre zone - ha detto Pizzoli, esponente della minoranza - quindi la tassazione non può rientrare”. Dunque, opinioni contrarie dall’opposizione. “Questo argomento è importante - ha chiosato Raffaele Crepaldi della lista civica Pizzoli - Trovo delle contraddizioni sul regolamento. Questo gettito non è motivato da nulla, diversamente da quello che hanno fatto gli altri comuni”. E accusa: “La vostra tassa è per pareggiare il bilancio?”. Sul tavolo anche proposte alternative. “Mettere delle esenzioni agli studenti o proporre un’eventuale tassazione ai camperisti”, suggerisce Giacomo Bovolenta della Lista civica “Adesso per cambiare”. Ma l’obiettivo pare non essere quello di pareggiare il bilancio del comune, come sostiene il consigliere Gianluca Fattorini: “Vi assicuro che questa tassa cambia di poco per il turista che viene qui da noi”. A difesa della scelta il sindaco Bellan ha concluso: “Dopo la sentenza Enel, tentiamo la vocazione turistica”. Intanto, ieri, i Gruppi consiliari di opposizione hanno ripresentato “la richiesta di convocazione del consiglio comunale, in adunanza aperta, considerato il tema (il servizio della raccolta dei rifiuti-la Tares-Ecocentro) di rilevanza sociale ed economica per la popolazione portotollese”. “Nell'ultimo consiglio - spiega l’opposizione - la maggioranza aveva inserito il punto, senza aver convocato le associazioni di categoria e i portatori di interesse oltre a negare la possibilità di parola ai cittadini”.Barbara Zaninello

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

attraverso CARABINIERI segretario corruzione produzione possibilità capogruppo Ecoambiente responsabile Civitanova associazioni condizioni annunciato dichiarato democrazia dipendenti commissione amministrazione lavoratori importante all'interno intervento manifestazione ambientale pubblicato condannato presentato maggioranza Alessandro Redazionale situazione parlamentari consigliere Napolitano Commissione QUOTIDIANO) elettorale Presidente Parlamento territorio Repubblica carabinieri INFORMAZIONE L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi presidente Berlusconi Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information