Login

Chi è on.line

Abbiamo 422 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
56
Articoli
3108
Web Links
4
Visite agli articoli
6488539
LOGIN/REGISTRATI
Martedì, 23 Gennaio 2018
A-   A   A+

scarica feed


Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

delta po(Fonte: Corriere del Veneto) - Veneto ed Emilia Romagna unite per lanciare il parco. Candidati anche l'Ecomuseo della Judicaria e il Parco nazionale della Sila - Il Delta del Po si candida ad area Unesco MAB (man and biosphere), parco mondiale della Biosfera.

Gli elementi centrali della candidatura sono interregionalità, sostenibilità ed internazionalizzazione e sono stati ribaditi dall'assessore veneto ai parchi Franco Manzato nel primo dei tre giorni di confronti su questo tema che si svolgono tra Porto Viro, in provincia di Rovigo, e Castello della Mesola, in provincia di Ferrara. Per il Veneto è intervenuta nel dibattito anche l'assessore regionale Isi Coppola. Con questa iniziativa, attivata dal Parco regionale del Delta del Po veneto, le due Regioni del Veneto ed Emilia Romagna si sono di fatto unite per lanciare un parco di area vasta «nell'ottica della sostenibilità - ha chiarito Manzato - come previsto dall'Unesco. Questo non significa affatto 'blindare' il territorio in una concezione wireless del territorio e del suo sviluppo interno, ma favorire l'insediamento di attività antropiche, agricole e forestali, capaci di convivere con il territorio stesso e di farlo crescere».

L'obiettivo, condiviso dunque dalle due Regioni, è di coniugare permanenza delle aree naturali e reddito. «La candidatura a patrimonio Unesco della biosfera - ha aggiunto Manzato - è un'occasione anche per cambiare il modo di pensare di chi abita e lavora nell'area, che deve evolversi verso un dialogo costruttivo uomo - ambiente lontano tanto dallo sfruttamento forsennato quanto da concezioni che vorrebbero lasciare il futuro alla natura abbandonata a se stessa». Ad accompagnare le Regione e i Parchi nel percorso di candidatura sono intervenuti stamani amministratori locali ed esponenti del Ministero dell'ambiente, delle Province di Ferrara e di Rovigo, di Federparchi, delle Università di Ferrara, Venezia, Padova e Verona, del Corpo forestale stato. Le aree MAB in Italia sono in tutto 10, alle quali vanno aggiunte tre candidature in itinere: quella appunto del Delta del Po, l'Ecomuseo della Judicaria e il Parco nazionale della Sila . (Ansa)

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

attraverso CARABINIERI segretario corruzione produzione possibilità capogruppo Ecoambiente responsabile Civitanova associazioni condizioni annunciato dichiarato democrazia dipendenti commissione amministrazione lavoratori importante all'interno intervento manifestazione ambientale pubblicato condannato presentato maggioranza Alessandro Redazionale situazione parlamentari consigliere Napolitano Commissione QUOTIDIANO) elettorale Presidente Parlamento territorio Repubblica carabinieri INFORMAZIONE L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi presidente Berlusconi Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information